Crisi, banche sotto pressione dopo il venerdì nero

1' di lettura

Quella che si è appena conclusa è stata l'ennesima batosta per le borse mondiali. I listini europei, ieri, alla chiusura hanno bruciato 154 miliardi toccando i minimi dal 2003

La crisi economico-finanziaria mondiale non dà tregua. Da New York all'Europa quello di ieri è stato un venerdì dominato dai segni meno.Il Dow Jones è sceso a livelli che non vedeva da 11 anni. Gli indici di Francoforte, Parigi e Londra hanno sfiorato i livelli del 2003. il mibtel di Piazza Affari non valeva così poco dal 1997. Gli investitori, al momento, mettono i soldi nell'oro, bene rifugio per eccellenza.

Leggi tutto