GM e Chrysler chiedono altri 39 mld per sopravvivere

1' di lettura

Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha firmato il piano anti crisi da 787 miliardi di dollari per creare oltre 3,5 milioni di posti di lavoro entro il 2010. Ma il settore auto affonda: sono già 50mila gli esuberi

Il giorno dopo il via libera al piano di stimolo dell'economia, i giganti malati di Detroit, le industrie automobilistiche General Motors e Chrysler hanno chiesto all'amministrazione Obama altri massicci aiuti, per un totale di 39 miliardi di dollari. Intanto cominciano a prendere forma i piani di risanamento, che prevedono robusti tagli all'occupazione.

Leggi tutto
Prossimo articolo