Cala dell'1,5 per cento la crescita di Eurolandia e Ue

1' di lettura

Il periodo preso in considerazione dall'Eurostat, che fornisce il dato, è il quarto trimestre del 2008. Per la Commissione europea "non è una sorpresa" mentre il direttore del Fmi avverte: "La crisi deve ancora farsi sentire"

Eurolandia a 0,7 per cento, Unione europea a 0,9. Questa la fotografia della crescita nel 2008 secondo l'Eurostat, una fotografia nera per quanto riguarda il quarto trimestre dell'anno appena concluso: -1,5 per cento sia nella zona euro che nell'Unione a 27, un dato su cui pesano i risultati dei principali paesi: Germania (-2,1 per cento), Italia (1,8), Francia (-1,2), Spagna (-1,0).

Leggi tutto
Prossimo articolo