Corte dei Conti: "Corruzione dilagante. Più controlli"

1' di lettura

Questo l'allarme lanciato nella relazione annuale della Corte dei conti. Il presidente della magistratura contabile, Tullio Lazzaro, denuncia: "L'Italia è agli ultimi posti nelle classifiche internazionali sulla lotta alla corruzione".

Truffe nei settori della spesa farmaceutica e sanitaria, dei rifiuti, e dei contributi comunitari. Opere edilizie incompiute e uso sconsiderato dei prodotti finanziari derivati, danno all'immagine della pubblica amministrazione causato dai dipendenti che hanno intascato mazzette, consulenze indebite. E' il quadro della mala-amministrazione, della corruzione e degli sperperi che emerge dalla relazione del pg della Corte dei Conti Furio Pasqualucci.

Leggi tutto
Prossimo articolo