Usa, licenziamenti record: persi 600mila posti

1' di lettura

L'economia statunitense a gennaio ha perso 598mila posti di lavoro, molto più della stima media degli analisti secondo il sondaggio dell'agenzia Bloomberg

Negli Stati Uniti a gennaio si sono persi 598 mila posti di lavoro, il massimo da 34 anni a questa parte. Il tasso di disoccupazione (calcolato su una diversa base stastica) sale dal 7,2 per cento di dicembre al 7,6 per cento. Dall'inizio della crisi negli Stati Uniti si sono persi 3,6 milioni di posti di lavoro. La situazione potrebbe ulteriormente peggiorare nei prossimi due trimestri.

Leggi tutto