Fiat, impianti fermi un mese: 50mila in cassa integrazione

1' di lettura

Prima giornata di cassa integrazione di un mese per quasi 50mila lavoratori del gruppo Fiat in tutta Italia. Con questa misura, il Lingotto cerca di mettere un freno alla crisi del settore auto

Dal provvedimento sono toccati praticamente tutti gli stabilimenti italiani del gruppo. In totale 50mila lavoratori, che da oggi sono in cassa integrazione fino al 12 gennaio. Un mese di ferie natalizie forzate, insomma, per far fronte alla crisi del settore automobilistico, messo in ginocchio dalla più ampia crisi finanziaria internazionale. In verità l'azienda torinese naviga nella tempesta con i conti in ordine e in una posizione nel complesso meno difficile di molti concorrenti stranieri. Ma pesa quel meno 30 per cento del mercato italiano dell'automobile registrato nel mese di novembre.

Leggi tutto
Prossimo articolo