Natale "low cost", ma non a tavola

1' di lettura

Se le famiglie italiane taglieranno le spese per regali, viaggi e decorazioni, non rinunceranno alla cena della vigilia, nè al cenone dell'ultimo dell'anno. A causa del rincaro dei prezzi, previsti però rincari fino al 7 per cento

Che venga definito "magro", "austero", o "preoccupato", quel che sembra certo e che sarà così il prossimo Natale. Ne sono sicure le varie associazioni che tutelano chi consuma e anche quelle che rappresentano chi vende. Non si scappa, la crisi è evidente e nemmeno le tredicesime potranno cambiare più di tanto le cose. Così gli italiani saranno pure decisi a limitare le spese per il superfluo, ma non rinunceranno mai ai tradizionali cenoni di Natale e Capodanno. Secondo Federconsumatori e Adusbef per la cena natalizia in casa, la spesa media sarà di circa 162 euro.

Leggi tutto
Prossimo articolo