Email, forum e blog. Tutti contro raddoppio dell’Iva per SKY

Foto di Stefano De Luigi
1' di lettura

La casella di posta della Presidenza del Consiglio intasata di mail contro la decisione del governo di aumentare l’Iva per la pay tv dal 10 al 20%. Discutine nel FORUM

“Quota exceeded”, ovvero "niente più spazio disponibile": è la risposta che hanno ricevuto molti degli abbonati a SKY, e non solo loro, che hanno scelto di inviare una mail alla Presidenza del Consiglio ( segreteria.presidente@governo.it ), per dire la loro sulla misura del governo che stabilisce il raddoppio dell'Iva per la pay tv italiana, portandola dal 10 al 20%.
La campagna di SKY per mobilitare i suoi abbonati contro un decreto che molti sostengono essere ispirato da un conflitto di interessi è in rotazione su molti canali satellitari.

Ecco il video



“In una fase di crisi economica i governi lavorano per trovare una soluzione che aumenti la capacità di spesa dei cittadini e sostenga la crescita delle imprese. Il governo italiano ha annunciato invece una misura che va nella direzione opposta: il raddoppio delle tasse sul vostro abbonamento a SKY dal 10 al 20%, un aumento delle tasse per 4 milioni e 600 mila famiglie. Questo anche se durante la scorsa campagna elettorale il governo aveva promesso di non aumentare le tasse alle famiglie italiane” recita il testo.

Che la decisione non sia popolare lo provano l’intasamento della casella di posta elettronica del governo. Ma anche il dibattito innescato nel forum di SKY.it e l’ondata di messaggi contro la misura del governo. Oltre alla stampa, che ha dedicato al raddoppio dell’Iva sulla pay tv le prime pagine dei giornali, anche il mondo della rete e dei blogger è sceso in campo, con analisi sulle tabelle dell’Iva , o riflessioni sul conflitto di interesse , o con dichiarazioni di stima incondizionata : “ Io sto con Sky. Perché (…) non è il maggiore competitor di Mediaset: è l' unico competitor di Mediaset, sveglia! E sto con Sky perché non mi tratta da mentecatto, perché siccome pago un abbonamento mi dà quello che sottoscrivo e lo chiama "abbonamento" e non ha mai preteso che pagassi prima di fare un contratto con loro; non pretende che lo Stato si occupi dei suoi affari, la sovvenzioni, la salvi, la disfi, la venda, la la la”.
Sono addirittura nati dei gruppi su Facebook, come " No all'aumento dell'Iva ai clienti SKY tv " o  "Boicottiamo Berlusconi".

Per chi vuol dare un segnale al Governo ma non è   riuscito a mandare il proprio messaggio alla Presidenza di Consiglio, c’è la possibilità di utilizzare un altro indirizzo mail: segreteriabonaiuti@governo.it

Partecipa al Forum

Leggi tutto