Crisi, via libera al piano europeo da 200 miliardi

1' di lettura

La Commissione europea ha approvato l'atteso piano anticrisi. Saranno gli stati membri a dover mettere sul tavolo l'impegno più consistente: dei 200 miliardi di euro del piano 170 arriveranno dalle singole capitali

La Commissione europea ha dato il via libera al piano di stimolo per risollevare l'economia dalla grave situazione innescata dalla crisi finanziaria degli Stati Uniti. Il pacchetto, su proposta del presidente della Commissione Josè Manuel Barroso, è di 200 miliardi di euro, pari all'1,5 per cento del Pil dei 27 paesi dell'Unione. La Commissione si accinge a consentire stimoli di bilancio per due anni, fino al 2010 autorizzando sgravi fiscali per le imprese che investono in ricerca, innovazione e ambiente, e aiuti per l'edilizia e l'industria autmobilistica "verde".

Leggi tutto
Prossimo articolo