Borse, nuovo tracollo: petrolio sotto i 50 dollari al barile

1' di lettura

Prezzo del petrolio in picchiata mentre continua l'andamento negativo delle Borse internazionali. Giornata in altalena per le piazze europee che, sul finale di giornata, recuperano solo in parte le perdite accumulate. Milano chiude a -2,29 per cento

Non migliora il clima sui mercati finanziari. A penalizzare le Borse due fattori che pesano sulla crisi internazionale. Da una parte la caduta libera del prezzo del petrolio. Il brent, l'oro nero del mare del nord, è stato scambiato sulla piazza di Londra al di sotto dei 50 dollari a barile, stessa sorte del greggio a Wall Street, che ha raggiunto valutazioni analoghe. Ed è tutto il settore energetico mondiale a pagare il crollo del prezzo del greggio. A piazza affari Enel ed Eni i titoli che hanno fatto segnare pesanti ribassi.

Leggi tutto
Prossimo articolo