Federalismo, corte dei Conti: Si rischia aumento delle tasse

1' di lettura

Con il federalismo fiscale disegnato dal ddl di delega attualmente all'esame del Parlamento si corre il rischio di determinare un aumento della pressione fiscale, in particolare per quanto riguarda l'Irpef. L'avvertimento arriva dalla corte dei Conti

"Il sistema di finanziamento degli enti territoriali configurato dal Ddl, spiega il presidente della corte dei Conti, Tullio Lazzaro, nel corso dell'audizione in Senato, comporterà lo spostamento di rilevanti quote di gettito Irpef dal centro alla periferia". "Ciò può comportare rischi che vanno opportunamente valutati", anche perché il federalismo fiscale "può portare ad un aumento della pressione tributaria, in particolare dell'Irpef. Il governo pensa ad un piano anti crisi da 80 miliardi da inserire in un decreto legge, ma Veltroni chiede all'esecutivo di varare subito nuove misure.

Leggi tutto
Prossimo articolo