L'Istat fotografa l'Italia: sempre più poveri e vecchi

1' di lettura

Aumenta la fecondità, diminuisce la disoccupazione, ma il nostro resta un Paese vecchio e un italiano su due si sente insoddisfatto della propria condizione economica. L'occupazione è ai livelli più alti dal 1992 grazie agli stranieri

Aumenta la fecondità, diminuisce la disoccupazione. Ma l'Italia è un Paese sempre più vecchio e che si sente povero. A dirlo l'Istat nell'ultimo annuario statistico. Più di un italiano su due si dichiara insoddisfatto per la propria situazione economica. Cifre in chiaro scuro per quel che riguarda l'occupazione, ai livelli più alti dal 1992 grazie alla presenza di stranieri.

Leggi tutto
Prossimo articolo