L'Ue: "L'Italia è in recessione"

1' di lettura

Le "Previsioni d'autunno" della Commissione Ue: "Esistono rischi di un impatto significativo della crisi finanziaria sull'economia reale. Ripresa solo a partire dal 2010". Crescerà la disoccupazione. Almunia: serve azione Ue per sostegno economia

Previsioni fosche sull'economia italiana. Nella seconda metà del 2008 l'Italia "é entrata in una recessione tecnica" che le farà chiudere l'anno con una crescita zero. La stagnazione durerà anche nel 2009, mentre una leggera ripresa è prevista nel 2010 con un Pil allo 0,6 per cento. Sono queste le nuove stime della Commissione europea, che nelle sue "Previsioni d'autunno" diffuse oggi prevede per il nostro Paese "un'ulteriore perdita di competitività". La Commissione Ue taglia le stime sul Pil di Eurolandia che nel 2009 si attesterà allo 0,1 per cento, "vicino alla recessione".

Leggi tutto
Prossimo articolo