Pane e pasta, rincari "immotivati"

1' di lettura

La denuncioa di Coldiretti arriva in occasione del "World pasta Day". Nonostante la diminuzione del prezzo del grano, i prodotti di prima necessità continuano ad aumentare. Nel 2008 gli italiani spenderanno 3,4 miliardi in più

per la Coldiretti, i nuovi aumenti dei beni primari sono vertiginosi e immotivati, perché il grano costa meno: quello tenero è sceso sotto i 16 euro per quintale, quello duro sotto i 22 euro. Tuttavia, secondo l'Istat a settembre è stato toccato un record: pasta 24,9 per cento. La denuncia di Coldiretti arriva in occasione del "World pasta day". Gli italiani, ognuno dei quali consuma 28 chili di pasta all'anno, spenderanno solo per l'acquisto di pane, pasta e derivati dei cereali 3,4 miliardi in più nel 2008, per un valore di circa 140 euro per famiglia.

Leggi tutto