Wall Street a picco, le piazze europee bruciano 270 miliardi

1' di lettura

E' ancora bufera sui mercati mondiali, sconvolti dall'allarme recessione e dagli allarmi utili in arrivo con le trimestrali. Scossoni che turbano Wall Strett che vede il Down Jones chiudere a -5,69 per cento

Dopo due giorni di ritrovata fiducia, ora è il timore della recessione a far nuovamente crollare le Borse mondiali. Wall Street ha chiuso a meno 5,69 per cento, trascinata dalle piazze asiatiche e anche da quelle europee. La Borsa americana ha subito cominciato la seduta in forte calo, perdendo intorno al 3 per cento. A causare i ribassi sono stati i dati sui pessimi utili dei bilanci societari statunitensi. Male anche il Vecchio Continente, che ha bruciato complessivamente 270 miliardi di euro di capitalizzazione.

Leggi tutto