Torna la paura sulle Borse europee

1' di lettura

Gli analisti parlano di "recessione globale" e riducono le stime della crescita. I listini del Vecchio continente di nuovo in rosso. Bruciati oltre 270 miliardi

E' ancora bufera sui mercati mondiali, sconvolti dall'allarme-recessione e dagli allarmi-utili in arrivo con le trimestrali. Oggi gli economisti di Ubs hanno sottolineato che lo scenario è di recessione globale, ed hanno rivisto al ribasso le stime della crescita internazionale, al 3,7 per cento nel 2008 e al 2,4 per cento nel 2009, mentre della crisi torneranno a parlare i maggiori paesi del pianeta in un G20 fissato per il 15 novembre a Washington. Milano ha contenuto le perdite con un calo del 3,27 per cento. Molto peggio le altre piazze finanziarie europee.

Leggi tutto
Prossimo articolo