La Libia diventa il secondo azionista Unicredit

1' di lettura

Tripoli sale al 4,23 per cento. Investito un miliardo mentre il titolo cedeva in Borsa. La banca: operazione amichevole

E' stata positiva la reazione dellla Borsa alll'annuncio del rafforzamento dei fondi libici nell'azionariato di Unicredit. I tre investitori di Tripoli aumentano la loro partecipazione portandosi al 4,23 per cento del capitale dallo 0,87 per cento detenuto in precedenza, con un'operazione amichevole e concordata da circa 1 miliardo di euro.Con questa mossa diventano i secondi azionisti di Piazza Cardusio I libici precisano inolttre che parteciperanno all'aumento di capitale di 6,6 miliradi approvovato nei giorni scorsi.

Leggi tutto
Prossimo articolo