Berlusconi rilancia gli aiuti di stato

1' di lettura

Al termine della riunione del Consiglio europeo Tremonti e il premier annunciano: le piccole e medie imprese italiane avranno fra 6 e 8 miliardi. Il ministro: "La crisi finanziaria è stata affrontata, ma ora ci sono gli effetti sull'economia reale"

Dopo la strategia finanziaria, ora sottoscritta da tutta l'Unione europea, i 27 capi di stato e di governo si sono trovati d'accordo su come aiutare l'economia reale: maggiore flessibilità negli aiuti di stato. Berlusconi ha aperto la porta agli aiuti di stato: "sono un imperativo categorico". Mentre il ministro dell'Economia Tremonti prevede che le conseguenze della crisi finaziaria ora avranno un impatto negativo sull'economia reale. Mentre sul pacchetto clima lo scontro è rimandato al Consiglio europeo di dicembre.

Leggi tutto
Prossimo articolo