Crisi mercati, Washington mette 250 miliardi per 9 banche

1' di lettura

Il presidente degli Stati Uniti Bush ha dato il via a quella che si annuncia come la seconda fase del piano di sostegno alle banche. Positiva al momento la reazione delle borse anche se il trend nelle ultime ore è meno incisivo

Il governo americano garantirà il nuovo debito che le banche Usa emetteranno e svolgerà la funzione di "acquirente di ultima istanza per i commercial paper". Lo ha annunciato il presidente degli Stati Uniti, George W. Bush, in un discorso alla Casa Bianca. "Queste misure, ha precisato, non rappresentano un ommissariamento del libero mercato ma un modo per preservarlo". Positiva al momento la reazione delle borse anche se il trend nelle ultime ore è meno incisivo.

Leggi tutto
Prossimo articolo