Bush ha firmato, il piano per la crisi dei mutui è legge

1' di lettura

La Camera degli Stati Uniti ha aprrovato il piano salvataggio da 700 miliardi di dollari voluto dal presidente Bush per fronteggiare la crisi dei mutui subprime: il progetto è stato approvato con 263 favorevoli e 171 contrari

Via libera della Camera dei Rappresentanti statunitense alla legge di stabilizzazione economica di urgenza 2008, vale a dire il piano anti crisi da 700 miliardi di dollari messo a punto dal segretario al Tesoro, Henry Paulson. Il piano, che dopo il suo passaggio al Senato è ora in una versione rivista rispetto a quella bocciata lunedì scorso, ha registrato 263 voti favorevoli e 171 contrari. Nelle prossime ore la legge verrà firmata dal presidente George W. Bush. Dopo il via libera della Camera al piano salvataggio Wall Street accelera. Bene anche Piazza affari che chiude in rialzo.

Leggi tutto
Prossimo articolo