Trichet ammette: "L'economia europea si sta deteriorando"

1' di lettura

Il governatore della Banca Centrale Europea riconosce l'effetto della crisi americana sui mercati dell'Ue. Tassi invariati, ma si prevede una prossima inversione di tendenza

A distanza di quasi 14 mesi dallo scoppio della mina legata alla crisi del credito subprime la Banca Centrale Europea ha ammesso che l'economia si sta vistosamente deteriorando e di conseguenza l'istituto ha preso in considerazione anche la prospettiva di ridurre il costo del denaro. Pur lasciando oggi ancora una volta fermo il tasso di riferimento al 4,25 per cento, Jean-Claude Trichet ha fatto capire che la svolta è vicina e probabilmente già a novembre il costo del denaro sarà tagliato. La divisa unica è scesa fino a 1,3748 contro dollaro, i minimi dal settembre scorso.

Leggi tutto
Prossimo articolo