Salari, nuovo attacco di Epifani alla Confindustria

1' di lettura

Il leader della Cgil spiega il suo no all'accordo con la Confindustria sulla riforma dei contratti e spera che Emma Marcegaglia non scelga la strada dell'accordo separato ed auspica che si apra il dialogo con la Cisl e la Uil

Chiusa la trattativa con la confindustria sul rinnovo del modello contrattuale, Guglielmo Epifani respinge l'accusa di voler riproporre la scala mobile e quella, più generale, di conservatorismo sindacale. Il leader della Cgil conferma che, pur senza trattare, resterà al tavolo fino all'ultimo anche per rispetto nei confronti di Confindustria, Cisl e Uil. Sulla possibilità che Emma marcegaglia scelga la strada dell'accordo separato con Bonanni e Angeletti, Epifani non intende dare consigli.

Leggi tutto
Prossimo articolo