Alitalia, Cai conferma l'offerta. Ryanair si appella alla Ue

1' di lettura

A Milano la prima assemblea dei 18 soci dopo il via libera al piano industriale per Alitalia da parte dei sindacati. Per Colaninno e soci ora l'obiettivo è ottenere il via libera dell'Unione Europea dopo l'ok del Senato al decreto salva compagnia

L'iter per chiudere la partita Alitalia va avanti. Tornata valida l'offerta di Colaninno, la Cai si prepara a decollare dopo avere incassato l'ok del Senato sul decreto salva compagnia. Intanto Ryanair ha annunciato di volersi appellare alla Ue per violazione nella vicenda delle normative comunitarie. Nuova assemblea dei soci la prossima settimana per la ricapitalizzazione di un miliardo di euro. Bisognerà ufficializzare l'acquisizione di Alitalia e trasformare la Cai da Srl in Spa. Ci sono gli adempimenti burocratici a livello nazionale e anche e soprattutto quelli a livello europeo: dare cioè un taglio netto con il passato, la tanto discussa discontinuità che tradotta in termini pratici significa cessione degli asset, trasferimento degli slot e restituzione del prestito.

Leggi tutto
Prossimo articolo