Crisi dei mutui, il piano Usa non convince: Borse a picco

1' di lettura

L'Europa si mobilita: i governi di Gran Bretagna, Belgio e Olanda intervengono per evitare il crollo di importanti istituti bancari. Draghi chiede a banche e governi risposte forti

Dopo il compromesso raggiunto tra il Congresso e la Casa Bianca sulle modifiche al piano di salvataggio varato dal Tesoro, Bush ha lanciato un nuovo appello al Congresso, per dare ai mercati "un segnale forte". Intanto è stata una giornata nera per le Borse europee. I listini del vecchio continente oggi hanno lasciato sul terreno circa 320 mld di euro. I governi di Gran Bretagna, Belgio e Olanda sono dovuti intervenire per evitare il crollo di importanti istituti bancari. Il governatore di Bankitalia Draghi chiede a banche e governi risposte forti.

Leggi tutto
Prossimo articolo