Alitalia, Notaro: "Meglio fallisca adesso che tra 2 anni"

1' di lettura

Il presidente dell'Unione Piloti: "Cai disegna un perimetro aziendale troppo piccolo". Il ministro del Lavoro Sacconi: "Solo una posizione comune dei sindacati potrebbe sbloccare la situazione"

"La Cai disegna un perimetro aziendale troppo piccolo". Lo ha detto il segretario dell'Unione piloti Massimo Notaro, il quale afferma che la proposta fatta ai dipendenti Alitalia dalla società presieduta da Roberto Colaninno "non ci dà la garanzia che la società possa stare sul mercato e crea esuberi ingestibili. Mentre con Airfrance -osserva Notaro- erano 500, adesso sono mille. Meglio chiudere adesso la compagnia piuttosto che farlo tra due anni -dice il segretario dell'Unione piloti- dopo avere mandato a spasso mille colleghi e avere distrutto la professione di pilota.

Leggi tutto
Prossimo articolo