Petrolio sotto i cento dollari, Opec taglia produzione

1' di lettura

Il calo spinto dal no del cartello dei paesi produttori alle richieste di Iran e Venezuela: nessun taglio di forniture di greggio, quantità invariate sul mercato

Il petrolio Brent scambiato a Londra è sceso sotto la soglia dei 100 dollari al barile, per la prima volta negli ultimi cinque mesi. Le quotazioni dei futures con consegna a ottobre sono scese a 99,50 dollari, in calo del 3,7 per cento. Ma con una decisione a sorpresa, nella notte, l'Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio riunita a Vienna ha tagliato la produzione di greggio di 520.000 barili al giorno, invitando i membri del "cartello" a rispettare le quote. Alla notizia il prezzo del petrolio ha guadagnato subito un dollaro.

Leggi tutto
Prossimo articolo