Il federalismo fiscale e i nuovi tributi sugli immobili

1' di lettura

Dopo l'abolizione dell'imposta sulla proprietà della prima casa, il governo studia il modo di compensare le perdite economiche. Il nuovo balzello risulterebbe dalla soppressione delle cosiddette compartecipazioni e trasferimenti dello Stato

Giulio Tremonti ha confermato le parole del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi: l'Ici sulla prima casa è stata abolita e non ci sarà più. Resta invece quella sugli altri tipi di immobili, nonché tutti gli altri balzelli legati al mattone. Ed è proprio su questi che punta il governo per riempire le casse comunali, visto che il pensionamento dell'Ici sulla prima casa causerà una perdita di 3,8 miliardi di euro. Il nuovo tributo immobiliare s'innesta nel progetto di riforma fiscale federalista che comporta la soppressione delle cosiddette compartecipazioni e trasferimenti dello Stato.

Leggi tutto
Prossimo articolo