Borse, un'altra giornata nera, l'Europa brucia 140 miliardi

1' di lettura

L'incubo recessione negli Usa manda a picco i listini: è la settimana peggiore da 5 anni, Milano -2,28 per cento, male anche Londra, Parigi e Francoforte. Pesano le previsioni fosche della Banca Centrale europea sull'inflazione

Sui mercati finanaziari si chiude con un altro tonfo la settimana più nera da 5 anni a questa parte: solo sulle piazze europee sono andati bruciati 140 miliardi di capitalizzazione, dopo che giovedì erano evaporati altri 170 miliardi. A Milano l'indice Mibtel ha perso il 2,28 per cento. Giornata nera anche a Wall Street. La richiesta di sussidi di disoccupazione è stato maggiore dell'attese. Questi risultati, assieme al calo dei titoli petroliferi hanno spinto al ribasso i listini. Anche le Borse asiatiche hanno fatto regidtrare pesanti perdite.

Leggi tutto
Prossimo articolo