Alitalia, per Sacconi oltre tremila esuberi

1' di lettura

Torneranno a vedersi oggi governo e parti sociali per raggiungere l'intesa sulla nuova Alitalia. Il piano presentato prevede 3.250 esuberi, sviluppo sulle rotte internazionali, dominio del mercato interno. Trattativa dovrà chiudersi entro giovedì prossimo

E' questo il prezzo che Alitalia dovrà pagare per risorgere dalle sue ceneri. La trattativa andrà avanti non oltre giovedì prossimo. Nel piano Fenice c'è scritto che la quota di mercato salirà dal 30 al 56 per cento, con 24 destinazioni complessive. Niente di più della somma algebrica di Alitalia e Air One, le ceneri da cui nascerà la nuova compagnia di bandiera. I sindacati, con queste cifre, sono pronti a trattare. Il leader del Pd Veltroni ha accusato il governo di regalare la compagnia a chi va sul velluto, prendendosi i profitti. E lasciando allo Stato la zavorra dei debiti.

Leggi tutto
Prossimo articolo