Alitalia, il ministro Sacconi: Gli esuberi saranno 3.250

1' di lettura

"La nuova compagnia avrà 14.250 dipenti". Tavolo con i sindacati. Fantozzi: "Accordo entro giovedì". Colaninno: "Non siamo qui per speculare". E l'ad di Cai: 4 basi nazionali, da Linate solo la navetta per Roma. Tajani: "Ue chiederà chiarimenti"

Il commissario straordinario di Alitalia, Augusto Fantozzi ha chiesto ai sindacati di chiudere il negoziato entro giovedì prossimo. Una scadenza, questa, confermata anche dal ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, che pure in precedenza aveva indicato come data ultima della chiusura del negoziato il 14 settembre. Dallo stesso Sacconi arrivano però segnali positivi per i lavoratori della compagnia: "Sono convinto che alla fine gli esuberi saranno meno di 5mila" ha detto nel corso di un breve briefing a margine del tavolo governo-sindacati, in corso a Roma.

Leggi tutto
Prossimo articolo