Napoli, 3 settimane dopo il crollo del solaio scuola ancora inagibile

La struttura ha ceduto il 3 aprile e i 180 studenti dell’istituto superiore “Giancarlo Siani”, ospitati dalla sede centrale, vanno a scuola a rotazione. La preside: “Siamo abbandonati a noi stessi”. FOTOGALLERY
  • ©ANSA
    Il crollo di un solaio in una scuola, 180 studenti costretti a spostarsi nella sede centrale dell’istituto, un’odissea burocratica che sembra non avere fine. Accade a Napoli, dove la preside del “Giancarlo Siani” lamenta di non aver ricevuto “il minimo aiuto da parte di chi sarebbe preposto a intervenire, ossia la Città metropolitana” - Torino, crolla il controsoffitto in una scuola: ferita una bimba. FOTO
  • ©ANSA
    È il 3 aprile quando il solaio crolla facendo cadere pesanti mattoni su almeno quattro banchi sottostanti. Nessuno rimane ferito perché l’episodio si verifica durante il weekend -
  • ©ANSA
    L’edificio, dichiarato inagibile, è una succursale dell’istituto superiore e tutti i 180 studenti coinvolti vengono spostati alla sede centrale, ma a rotazione: in pratica ogni giorno non fanno lezione dieci classi sulle 49 complessive - Torino, crolla il controsoffitto in una scuola: ferita una bimba. FOTO
  • ©ANSA
    La preside di un’altra scuola, il liceo “Emilio Segrè” di Mugnano, mette a disposizione dei locali del suo edificio. Ma l'area tecnica della Città metropolitana fa sapere che la scuola dispone di un certificato antincendio solo provvisorio, che consente l'ingresso a scuola solo degli studenti "titolari" -
  • ©ANSA
    "Insomma, siamo completamente abbandonati a noi stessi - ha detto la preside Rosaria Mancini - Abbiamo rischiato una tragedia sulla pelle dei nostri ragazzi, e ora il Siani patirà il disagio dei doppi turni chissà per quanto tempo" - Torino, crolla il controsoffitto in una scuola: ferita una bimba. FOTO