Tap, proteste contro espianto di ulivi: polizia carica i manifestanti

Dopo il via libera alla rimozione di 200 piante sul tracciato del micro tunnel del gasdotto, una cinquantina di persone hanno bloccato i cancelli d’ingresso del cantiere. Diversi contusi negli scontri con gli agenti in tenuta antisommossa. Un uomo di 65 anni colto da malore. VIDEO  

IL GASDOTTO IN DETTAGLIO

  • ©ANSA
    Sono state due le cariche della polizia contro una cinquantina di manifestanti che protestavano davanti ai cancelli del cantiere Tap, a Melendugno, nel Salento. Un uomo di 65 anni è stato colto da un malore e nella seconda carica si registrano dei feriti - Gasdotto Adriatico, via libera del Consiglio di Stato
  • ©ANSA
    Le proteste sono scoppiate dopo il via libera del Consiglio di Stato alla rimozione di oltre 200 ulivi sul tracciato del microtunnel del gasdotto. Decine gli attivisti dei comitati NoTap che hanno deciso di bloccare i cancelli del cantiere in segno di protesta - Gasdotto Adriatico, via libera del Consiglio di Stato
  • ©ANSA
    L’uomo di 65 anni che è stato colto da un malore durante le cariche è stato soccorso dal personale medico. L’uomo era in sciopero della fame da una settimana per protesta contro l’espianto degli ulivi - Gasdotto Adriatico, via libera del Consiglio di Stato
  • ©ANSA
    I manifestanti sono stati circondati da un cordone di polizia e si sono seduti per terra in un’area che va dai cancelli del cantiere fino alla strada. L’attività di espianto degli ulivi è stata sospesa ed è ripresa solo dopo le cariche - Gasdotto Adriatico, via libera del Consiglio di Stato
  • ©ANSA
    I camion che devono trasportare gli alberi espiantati fino al sito di stoccaggio hanno lasciato il cantiere tra i fischi dei presenti e scortati dai mezzi delle forze di polizia - Gasdotto Adriatico, via libera del Consiglio di Stato
  • ©ANSA
    Marco Potì, il sindaco di Melendugno, ha commentato così le cariche della polizia: “Oggi è una giornata triste per la democrazia”. Il primo cittadino, che è sul posto da questa mattina con altri sindaci e consiglieri regionali, ha detto che erano presenti anche “donne, bambini e disabili” - Gasdotto Adriatico, via libera del Consiglio di Stato
  • ©ANSA
    “Utilizzando il massiccio dispiegamento di forze che oggi è stato predisposto, il governo dà misura della sua incapacità di ascoltare ed elaborare politicamente la richiesta di una regione intera", ha commentato Michele Emiliano, governatore della Puglia, in merito agli scontri - Gasdotto Adriatico, via libera del Consiglio di Stato
  • ©ANSA
    Intanto, dopo la sentenza del Consiglio di Stato, il comitato NoTap sta valutando di impugnare al Tar la nota ministeriale del 15 marzo che ha dato il via libera all’espianto degli ulivi - Gasdotto Adriatico, via libera del Consiglio di Stato