Locri, corteo contro le mafie. Don Ciotti: "Oggi siamo tutti sbirri"

In migliaia nel paese calabro per la Giornata della memoria in ricordo delle vittime delle mafie. “Ricorderemo le forze dell'ordine che hanno perso la vita e nessuno li può insultare”, ha detto il presidente di Libera dopo le scritte offensive comparse ieri. Alcuni giovani migranti giunti a bordo dei barconi sono in testa alla marcia. FOTO - VIDEO