Da Milano a Roma: 6 progetti per il futuro. LE FOTO

Non solo il nuovo stadio della Capitale, ma anche il restyling di piazza Castello e il progetto Human Technopole nel capoluogo lombardo, fino alla seconda vita del quartiere Bagnoli di Napoli. Ecco le aree che dovrebbero trasformarsi nei prossimi anni

  • As Roma e Campidoglio hanno ripreso il dialogo sulla costruzione del nuovo stadio nella Capitale. Ma anche nel resto d’Italia ci sono progetti per dare vita a nuove strutture e nuovi quartieri. Eccone sei che vedremo in futuro -
    As Roma e Campidoglio hanno ripreso il dialogo sulla costruzione del nuovo stadio nella Capitale. Ma anche nel resto d’Italia ci sono progetti per dare vita a nuove strutture e nuovi quartieri. Eccone sei che vedremo in futuro - Franceschini: entro fine legislatura visite al Pantheon a pagamento
  • L’attuale stadio Olimpico è il tempio della squadra della Roma e si trova vicino al Foro Italico, sotto a Monte Mario. È stato completato nel 1953 e, nel 1960, ha ospitato le cerimonie di apertura e di chiusura delle Olimpiadi, oltre che le gare di atletica leggera -
    ©LaPresse
    L’attuale stadio Olimpico è il tempio della squadra della Roma e si trova vicino al Foro Italico, sotto a Monte Mario. È stato completato nel 1953 e, nel 1960, ha ospitato le cerimonie di apertura e di chiusura delle Olimpiadi, oltre che le gare di atletica leggera - Roma, in 50mila allo stadio Olimpico per Bergoglio. Foto
  • Roma, però, adesso vuole un nuovo tempio del calcio da 52.500 posti a sedere, in vetro e acciaio. La struttura - un moderno Colosseo - sorgerà a Tor di Valle e sarà circondata da un parco e da negozi -
    Roma, però, adesso vuole un nuovo tempio del calcio da 52.500 posti a sedere, in vetro e acciaio. La struttura - un moderno Colosseo - sorgerà a Tor di Valle e sarà circondata da un parco e da negozi - Vasco e la sua svolta "metal" infiammano l'Olimpico. FOTO
  • Una scalinata ospiterà i tifosi anche fuori dallo stadio, e ci sarà un maxischermo dove vedere le partite. I trasporti da e per lo stadio verranno intensificati così come le misure di sicurezza. Nella foto, il plastico dell'area di Tor di Valle -
    ©LaPresse
    Una scalinata ospiterà i tifosi anche fuori dallo stadio, e ci sarà un maxischermo dove vedere le partite. I trasporti da e per lo stadio verranno intensificati così come le misure di sicurezza. Nella foto, il plastico dell'area di Tor di Valle - Il video del nuovo stadio
  • A Milano, la piazza del Castello Sforzesco avrà una nuova identità. Il vincitore del concorso di idee lanciato per riqualificare la zona è stato l’architetto Emanuele Genuizzi. Ora palazzo Marino, dopo alcuni approfondimenti, dovrà dare l’approvazione definitiva per l’inizio dei lavori -
    ©Fotogramma
    A Milano, la piazza del Castello Sforzesco avrà una nuova identità. Il vincitore del concorso di idee lanciato per riqualificare la zona è stato l’architetto Emanuele Genuizzi. Ora palazzo Marino, dopo alcuni approfondimenti, dovrà dare l’approvazione definitiva per l’inizio dei lavori - Milano, al Castello Sforzesco la fontana è ghiacciata. FOTO
  • La piazza pensata da Genuizzi ha 134 nuovi alberi divisi in filari, un’ampia zona pedonale di pavimento di calcestro bianco e lampioni in sequenza. Nella foto, il disegno del progetto che si estende fino a piazza Cairoli -
    ©LaPresse
    La piazza pensata da Genuizzi ha 134 nuovi alberi divisi in filari, un’ampia zona pedonale di pavimento di calcestro bianco e lampioni in sequenza. Nella foto, il disegno del progetto che si estende fino a piazza Cairoli - Milano, la metropolitana compie 50 anni. LE FOTO
  • Sempre a Milano, verrà completato un quartiere ultramoderno. È quello di City Life dove sono già stati costruiti due grattacieli: uno è dell’architetto Isozaki e l’altro - in via di completamento - è di Zaha Hadid. Il terzo verrà finito nel 2018 e porterà la firma di Daniel Libeskind -
    ©Fotogramma
    Sempre a Milano, verrà completato un quartiere ultramoderno. È quello di City Life dove sono già stati costruiti due grattacieli: uno è dell’architetto Isozaki e l’altro - in via di completamento - è di Zaha Hadid. Il terzo verrà finito nel 2018 e porterà la firma di Daniel Libeskind - Grattacieli più alti d'Italia: 13 nuovi edifici da record
  • Le case di City Life sono già pronte e abitate, così come sono già stati completati la nuova piazza, un campo da golf e gli “orti fioriti” (nella foto). La zona, che è ancora circondata dai cantieri, è collegata al resto della città dalla metropolitana Lilla (fermata Tre Torri) -
    ©Fotogramma
    Le case di City Life sono già pronte e abitate, così come sono già stati completati la nuova piazza, un campo da golf e gli “orti fioriti” (nella foto). La zona, che è ancora circondata dai cantieri, è collegata al resto della città dalla metropolitana Lilla (fermata Tre Torri) - Milano, la skyline dalla Torre Isozaki. LE FOTO
  • La Milano del futuro passa anche dal progetto per l’ex area Expo. Dopo che l’evento del 2015 si è concluso, gli spazi dovrebbero essere occupati da Human Technopole, un centro dedicato alla medicina predittiva, e da una nuova sede dell’università Statale di Milano -
    ©LaPresse
    La Milano del futuro passa anche dal progetto per l’ex area Expo. Dopo che l’evento del 2015 si è concluso, gli spazi dovrebbero essere occupati da Human Technopole, un centro dedicato alla medicina predittiva, e da una nuova sede dell’università Statale di Milano - Renzi: "Per il dopo Expo grande centro di ricerca mondiale"
  • Ricercatori e studenti dovrebbero animare il "Parco della Scienza, del Sapere e dell'Innovazione”. A gennaio è stata lanciata una gara internazionale per individuare l'operatore tecnico e finanziario che definirà con Arexpo il masterplan per l’area di 440mila metri quadrati. Nella foto, una prima piantina del progetto -
    ©Fotogramma
    Ricercatori e studenti dovrebbero animare il "Parco della Scienza, del Sapere e dell'Innovazione”. A gennaio è stata lanciata una gara internazionale per individuare l'operatore tecnico e finanziario che definirà con Arexpo il masterplan per l’area di 440mila metri quadrati. Nella foto, una prima piantina del progetto - Apre a Milano il "Supermercato del futuro": la spesa diventa 2.0. FOTO
  • La Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa avrà un nuovo parco scientifico, a San Giuliano Terme, non lontano dal centro della città. Sono in corso le operazioni di messa in sicurezza del sito e della bonifica di ordigni bellici. Foto dall’account Twitter dell’ateneo -
    La Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa avrà un nuovo parco scientifico, a San Giuliano Terme, non lontano dal centro della città. Sono in corso le operazioni di messa in sicurezza del sito e della bonifica di ordigni bellici. Foto dall’account Twitter dell’ateneo - Dall'Italia treni a levitazione magnetica low-cost, per il 2020
  • L’inizio dei lavori è previsto per il 2018. Nell’area avranno sede l’Istituto di Scienze della Vita e il Laboratorio di robotica percettiva Percro dell’Istituto Tecip. Nella foto, la Robofesta organizzata dalla Scuola Superiore -
    ©Fotogramma
    L’inizio dei lavori è previsto per il 2018. Nell’area avranno sede l’Istituto di Scienze della Vita e il Laboratorio di robotica percettiva Percro dell’Istituto Tecip. Nella foto, la Robofesta organizzata dalla Scuola Superiore - Pisa, scontri durante la visita di Giuliano Amato. FOTO
  • È dal 1990 che si parla della bonifica di Bagnoli, ex area industriale alla periferia di Napoli. Il 24 maggio 2016, dopo anni di stallo, è stato firmato il protocollo di vigilanza per la bonifica della zona. L’area dovrebbe diventare un centro culturale e sportivo, con un’ampia zona pedonale -
    ©LaPresse
    È dal 1990 che si parla della bonifica di Bagnoli, ex area industriale alla periferia di Napoli. Il 24 maggio 2016, dopo anni di stallo, è stato firmato il protocollo di vigilanza per la bonifica della zona. L’area dovrebbe diventare un centro culturale e sportivo, con un’ampia zona pedonale - Bagnoli, Renzi: "Via alla più grande bonifica di sempre"
  • Nell’area, agli inizi degli anni 2000, è nata la “Città della scienza” (nella foto l'edificio Corporea), uno dei simboli di rinascita del quartiere. Ma nel 2013, un incendio doloso ha colpito la struttura e ora solo alcuni padiglioni sono funzionanti. Bisognerà aspettare il 2018 per una riapertura completa -
    ©LaPresse
    Nell’area, agli inizi degli anni 2000, è nata la “Città della scienza” (nella foto l'edificio Corporea), uno dei simboli di rinascita del quartiere. Ma nel 2013, un incendio doloso ha colpito la struttura e ora solo alcuni padiglioni sono funzionanti. Bisognerà aspettare il 2018 per una riapertura completa - Incendio città della scienza di Napoli, condannato a 6 anni il custode