Imprenditore delle carni ucciso in strada nel napoletano. FOTO

Il titolare di un'azienda di lavorazione di carni bianche è stato raggiunto da numerosi colpi di arma da fuoco esplosi dai sicari mentre era a bordo della sua auto. L'uomo, 52enne,  era già noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio

  • ©Fotogramma
    Antonio Varracchio, 52enne già noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio, è stato ucciso da sicari mentre era a bordo della sua auto. L'omicidio è avvenuto all'alba a Caivano (Napoli). Al vaglio dei Carabinieri la vita personale e le attività economiche dell'uomo - Napoli, sparatoria al mercato di Forcella
  • ©Fotogramma
    L'imprenditore è stato raggiunto da numerosi colpi di arma da fuoco sparati da sicari che hanno affiancato la sua vettura in viaggio; i proiettili, almeno 7 o 8, hanno forato i finestrini e hanno ferito l'uomo in alcune parti del corpo, anche alla testa - Agguato Napoli, posti di blocco e perquisizioni
  • ©Fotogramma
    Forse due i sicari che sono entrati in azione. Di sicuro, le modalità dell'agguato fanno pensare che il mandato ricevuto dai killer era quello di non lasciare scampo alla vittima - Spari a Napoli, ferita una bimba
  • ©Fotogramma
    Sull'omicidio indagano i Carabinieri. Usura, racket o altro: tutte le piste sono al vaglio, anche se quella della rapina sfociata in omicidio viene considerata meno plausibile - Agguato nel Napoletano, ucciso pregiudicato
  • ©Fotogramma
    Due anni fa, davanti la sede della sua azienda, fu fatto esplodere un ordigno artigianale. I militari dell'Arma dunque scavano a fondo nella vita lavorativa e personale del 52enne - Agguato nel Napoletano, due morti