Sicurezza, Milano: controlli in via Padova, in arrivo i soldati. FOTO

Lo ha annunciato il prefetto Alessandro Marangoni, al termine del Comitato per l’ordine e la sicurezza: dalla prossima settimana alcune zone periferiche, tra cui quella dell’agguato del 12 novembre, saranno sorvegliate da gruppi misti di polizia/carabinieri ed esercito, forte dei 150 uomini in più promessi dal ministro Alfano

  • ©Fotogramma
    Continuano i controlli dei Carabinieri dopo l’agguato mortale del 12 novembre in piazzale Loreto. Gli agenti hanno svolto accertamenti sui locali della zona e sulle macchine in transito. Dalla prossima settimana, intanto, alcune zone periferiche saranno controllate da pattuglie miste di polizia/carabinieri con l’esercito, forte dei 150 uomini in più annunciati dal ministro Alfano. Lo ha detto il prefetto Alessandro Marangoni, al termine del Comitato per l’ordine e la sicurezza – L'agguato in piazzale Loreto
  • Al momento sono tre le zone che verranno presidiate: via Padova, Corvetto e San Siro. A queste si aggiungono sei obiettivi fissi presidiati dall'esercito con un supporto esterno della Polizia: la Darsena, che è una delle zone della movida milanese, piazza Castello, piazzale Loreto, la stazione Centrale, Bonola e via Sammartini, dove ha sede l'hub di prima accoglienza dei migranti - L'agguato in piazzale Loreto
  • I 150 uomini dell'esercito arriveranno entro la fine di questa settimana e si aggiungeranno ai 650 già presenti in città. Il loro impiego sarà limitato nel tempo, al momento "per tre mesi e poi - ha spiegato il prefetto - riaggiorneremo la valutazione" – L'agguato in piazzale Loreto
  • Dall'estate scorsa queste pattuglie sono già utilizzate in alcune zone del centro cittadino come piazza Duomo, corso Vittorio Emanuele, la Darsena e la zona dei Navigli "principalmente per la prevenzione per quelli che sono i reati comuni e per i reati connessi al terrorismo" – L'esercito nelle periferie
  • L'intenzione, ha spiegato l'assessore comunale alla Sicurezza Carmela Rozza, è quella di far diventare le nuove pattuglie miste "un elemento moltiplicatore che ci permette di coprire a più ampio raggio le periferie di Milano" - L'esercito nelle periferie
  • La mappa definitiva del pattugliamento dei 150 uomini dell'esercito, ha concluso Marangoni, sarà pronta venerdì - L'esercito nelle periferie