Goro: dopo le barricate profughi trasferiti altrove. FOTO

Dopo il blocco delle strade per impedire l'arrivo di donne e bambini, i migranti sono stati traferiti a Fiscaglia, Ferrara e Comacchio. Il sindaco: "In futuro daremo accoglienza". Intanto a Napoli parte una raccolta di cibo e vestiti - SPECIALE MIGRANTI

 

  • ©LaPresse
    A Goro 12 donne migranti, di cui una incinta, sono state respinte con i loro bambini dalle barricate poste in strada. Il sindaco a Sky TG24: “In futuro daremo accoglienza” - L'intervista integrale al Sindaco di Goro
  • ©LaPresse
    Il Prefetto aveva disposto il sequestro di alcune stanze dell’ostello San Gorino per accogliere dodici donne e otto bambini, ma la protesta dei cittadini di Goro e Gorino ha avuto la meglio: è stato disposto il trasferimento per i migranti che sono stati ospitati a Fiscaglia, Ferrara e Comacchio - Guarda anche: Le barricate a Goro
  • ©LaPresse
    “Quella non è Italia”, ha detto il ministro dell'Interno Angelino Alfano. "Organizzare blocchi stradali non fa onore al nostro Paese” - Guarda anche: L'intervista integrale al Sindaco di Goro
  • ©LaPresse
    Anche la Diocesi ha espresso vicinanza ai migranti vittime della discriminazione: “La Chiesa di Ferrara-Comacchio è vicina a coloro, donne e bambini in particolare, che hanno vissuto sul nostro territorio una notte così difficile e ostile, che ripugna alla coscienza cristiana" - Guarda anche: Le barricate a Goro
  • ©LaPresse
    Sul caso è intervenuto anche il capo del dipartimento Immigrazione Morcone: “Mi vergogno e credo si debba vergognare chi ha impedito la sistemazione di donne e bambini”. Plauso invece dalla Lega: “Grazie a chi ha manifestato, sono i nuovi eroi” - Guarda anche: L'intervista integrale al Sindaco di Goro
  • ©ANSA
    A Napoli, invece, nei giorni scorsi sono arrivati decine di migranti: davanti alla Questura di via Medina è apparso uno striscione, poi rimosso, con scritto “Welcome refugees, Napoli is your home”. “Abbiamo consegnato loro vestiti e generi alimentari a lunga conservazione – ha detto Dylan De Chiara, attivista del movimento Insurgencia – l’accoglienza è un tema su cui si ragiona da molto tempo, la cittadinanza ha dato una risposta importante” - Guarda anche: Lo speciale migranti
  • ©ANSA
    Ai migranti sono stati consegnati anche gli aiuti avanzati dai terremotati del Centro Italia. La cittadinanza ha risposto così calorosamente che sono arrivati troppi beni: la richiesta è di non mandare più nessun materiale - Guarda anche: Lo speciale migranti
  • ©ANSA
    Donne uomini e bambini – sottolinea l'associazione Antirazzista Interetnica 3 Febbraio - che fuggono da guerra e fame meritano tutto il nostro appoggio e sostegno. Ci incoraggia inoltre il moto di solidarietà che si è diffuso tra la gente di Napoli che ha espresso calore, comprensione e vera accoglienza" - Lo speciale migranti