Addio a Dario Fo, premio Nobel per la letteratura e uomo delle arti

Si è spento a 90 anni uno dei grandi protagonisti del teatro e della cultura. Autore, attore, regista, drammaturgo, scenografo ed impresario di se stesso, ha saputo riutilizzare gli strumenti della tradizione drammaturgica italiana in un contesto politico. FOTOSTORIA

  • ©ANSA
    Dario Fo si è spento a Milano all'età di 90 anni all'ospedale Sacco, dove era ricoverato da diversi giorni. Drammaturgo, artista a tutto tondo, sperimentatore del linguaggio e della tecnica teatrale, aveva vinto il premio Nobel nel 1997 - Leggi l'articolo
  • ©ANSA
    Nasce il 24 marzo del 1926 in un piccolo paese in provincia di Varese. Il padre è un ferroviere, la madre una contadina. Giovanissimo, si trasferisce a Milano dove frequenta l'Accademia di Belle Arti di Brera e presto comincia a lavorare per la televisione come autore e attore di testi satirici - Leggi l'articolo
  • ©ANSA
    In questo periodo conosce l'attrice Franca Rame, che sposa nel 1954 e con cui fonda la compagnia Dario Fo-Franca Rame. Sono gli anni delle commedie con titoli di anarchici volati dalla finestra e fabbriche occupate, ma anche gli anni delle reiterate censure culminate con il bando dagli schermi televisivi - Leggi l'articolo
  • ©ANSA
    Insieme hanno segnato la storia del nostro paese dagli anni '60 agli anni '90 del Novecento, sempre andando un po' controcorrente - Leggi l'articolo
  • ©ANSA
    Dario Fo e Franca Rame alla nascita del loro figlio Jacopo nel 1955 - Leggi l'articolo
  • ©Fotogramma
    Nel 1968 inizia l'esperienza del teatro autogestito: siamo nel pieno della contestazione studentesca, della guerra in Vietnam, della rivoluzione culturale cinese. Dario Fo abbandona i palchi e le platee borghesi per recitare nelle piazze, nelle fabbriche, nelle case del popolo. Con "Nuova Scena" prima e "La Comune" poi, da buffone del re si trasforma in giullare del popolo - Leggi l'articolo
  • ©ANSA
    Le sue critiche a tutto campo, anche sul revisionismo del Pci, lo portano ad avvicinarsi alle organizzazioni extraparlamentari e Fo e la Rame diventano un simbolo, tanto che nel 1973 un gruppo di fascisti sequestra e violenta la Rame. L'anno dopo si arriva quindi all'esperienza della Palazzina Liberty a Milano, occupata e poi legalmente affidata ai due attori dal Comune, in cui la coppia percorse l'impervia strada del teatro politico in anni di stragi, morti, feriti, sequestri - Leggi l'articolo
  • ©ANSA
    Franca Rame e Dario Fo durante la conferenza stampa per protestare per il rifiuto della autorità americane a concedere il viaggio per il programma tourne' negli Usa, 31 agosto 1983 - Leggi l'articolo
  • ©Fotogramma
    "Mistero Buffo" è il più noto tra gli spettacoli di Dario Fo e anche quello che ha destato più polemiche. Si tratta di uno spettacolo che nel corso di un quarantennio Fo ha continuamente aggiornato. I cambiamenti sono avvenuti nel corso degli anni e degli oltre cinquemila allestimenti in Italia e all'estero, tra il 1969 e il 2003 - Leggi l'articolo
  • ©ANSA
    In prima linea nella battaglia in difesa di Adriano Sofri, questo autore e provocatore culturale negli ultimi anni ha indirizzato la sua satira politica contro Berlusconi e le leggi giudicate ad personam - Leggi l'articolo
  • ©ANSA
    Nel 1997 vince il premio Nobel, scandalizzando, ancora una volta chi lo considerava un semplice giullare. Nel maggio del 2013 scompare Franca Rame - Leggi l'articolo
  • ©ANSA
    Dario Fo riceve le congratulazioni da Giorgio Albertazzi per il Nobel vinto - Leggi l'articolo
  • ©Fotogramma
    Dario Fo scrive libri, a cominciare dal fortunato e esemplare 'Manuale minimo dell'attore', in cui rivisita la Commedia dell'Arte e racconta a suo modo e col suo lavoro una certa storia del recitare, come poi, nel 2006 farà per la Rai in una serie di trasmissioni in coppia con Giorgio Albertazzi - Leggi l'articolo
  • ©ANSA
    Nel 2013 muore Franca Rame, la sua compagna di una vita. Da sinistra Dario Fo, suo figlio Jacopo e il sindaco di Milano Giuliano Pisapia al funerale della moglie del premio Nobel. Milano, 31 maggio 2013 - Leggi l'articolo
  • ©LaPresse
    Negli anni, ha lavorato a vari volumi intervista con Giuseppina Manin, da 'Il paese dei misteri buffi' all'ultimo appunto su Dio, come a romanzi, dall'autobiografico e riuscito 'Il paese dei mezarat', a 'La figlia del papa' su Lucrezia Borgia, e in ultimo "Darwin"- Leggi l'articolo
  • ©LaPresse
    Dario Fo: "Io dalla vita ho avuto più di quello che chiedevo. Volevo fare il pittore e l’ho fatto, conoscendo i maggiori artisti. Volevo fare teatro e l’ho fatto con la soddisfazione di essere rappresentato in tutto il mondo. Volevo rompere le scatole e le ho rotte... Mi ritengo di una fortuna sfacciata" - Leggi l'articolo
  • ©LaPresse
    Dario Fo: "Sono sempre stato uno “sfangone”, come si dice a Milano. Lavorare mi distende ed è il modo più intenso di vivere e di riposarmi" - Leggi l'articolo
  • ©ANSA
    Dario Fo e Franca Rame a Milano in piazza della Scala durante la manifestazione per commemorare il trentennale della strage di piazza Fontana del 12 dicembre 1969 - Leggi l'articolo
  • ©ANSA
    Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano con Dario Fo e Franca Rame in occasione della Giornata dello Spettacolo al Quirinale. 9 novembre 2011 - Leggi l'articolo