Amatrice, l'ultimo saluto alle vittime del terremoto. FOTO

Nel paese laziale sconvolto dal sisma le esequie solenni di 28 persone che hanno perso la vita il 24 agosto. Presenti anche il presidente Mattarella e il premier Renzi. Il vescovo legge i nomi delle 292 vittime. SPECIALE - FOTO - VIDEO

  • ©ANSA
    È il giorno dell’ultimo saluto a una parte delle vittime reatine del terremoto del 24 agosto. Ad Amatrice si svolgono le esequie di circa 40 persone che hanno perso la vita nel sisma – Amatrice, i funerali di Stato per le vittime del terremoto
  • ©ANSA
    Nel paese di Amatrice, sotto due tensostrutture, si celebrano le esequie solenni di circa 40 persone che hanno perso la vita il 24 agosto – Lo speciale sul sisma
  • ©ANSA
    Alla cerimonia solenne sono presenti anche il presidente della Repubblica Mattarella e il presidente del Consiglio Renzi - Le foto del terremoto
  • ©ANSA
    L'area dove si tiene la cerimonia è stata allestita in meno di 24 ore: i volontari della Protezione Civile hanno predisposto due grosse tensostrutture nel cortile del complesso Don Minozzi, la struttura educativa per buona parte crollata con la scossa del 24 agosto – Amatrice, i funerali di Stato per le vittime del terremoto
  • ©ANSA
    A celebrare le esequie funebri il vescovo di Rieti Domenico Pompili, l'ex vescovo dell'Aquila Molinari e il vescovo di Ascoli Giovanni D'Ercole – Tutti i video
  • ©ANSA
    Le bare sono state portate da uomini in divisa che rappresentano i vari Corpi militari dello Stato, oltre agli uomini della Protezione civile - Le foto del terremoto
  • ©ANSA
    Sulla cerimonia incombe un’ondata di maltempo. Forti piogge sono si sono abbattute nel pomeriggio di martedì sulle zone colpite dal sisma – Amatrice, i funerali di Stato per le vittime del terremoto
  • ©ANSA
    Un momento della preparazione dell'area destinata al funerale di Amatrice - Tutti i video
  • ©ANSA
    La decisione di spostare i funerali a Rieti aveva scatenato la protesta dei parenti delle vittime, portando al dietrofront annunciato con un tweet dal premier – Lo speciale sul sisma