Sisma, i cani eroi che hanno salvato decine di persone. FOTO

Pastori tedeschi, pastori belgi, grigioni, labrador e border collie aiutano le squadre impegnate nella ricerca dei corpi tra le macerie.Traendo in salvo anche dei bambini, come la piccola Giorgia (VIDEO). GALLERY - I VIDEO - GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE  

  • ©ANSA
    Tra i protagonisti delle ricerche nelle zone colpite dal terremoto del 24 agosto ci sono anche loro: i cani da macerie. Pastori tedeschi, pastori belgi, pastori tedeschi da lavoro detti grigioni, labrador e border collie che in molti già definiscono piccoli eroi - La storia della piccola Giorgia salvata da Leo
  • ©ANSA
    Il loro lavoro è servito a trovare chi non ce l'ha fatta: sono stati 50 i cadaveri rintracciati grazie a loro in quegli stessi comuni. Corpi che altrimenti sarebbero stati restituiti ai parenti molti giorni dopo, ormai irriconoscibili. Ma sono serviti a recuperare soprattutto chi era ancora vivo. Sono sessanta le persone salvate grazie all'aiuto dei cani - La storia della piccola Giorgia salvata da Leo
  • ©ANSA
    Sono una cinquantina i cani impegnati dalle unità cinofile. Il più piccolo è un labrador di 1 anno e 6 mesi. Possono fiutare una persona fino a 4/5 metri sotto il terreno - La storia della piccola Giorgia salvata da Leo
  • ©Getty Images
    L'opera delle unità cinofile è fondamentale nei primi tre giorni per trovare persone o cadaveri, dopo il loro fiuto - come dimostrano le statistiche - diventa meno affidabile - Tutte le foto
  • ©Fotogramma
    Un terremoto per un cane - viene spiegato - è davvero una grande fatica perché la polvere sottile delle macerie impedisce loro di respirare bene, ma sono "jolly fondamentali", perché arrivano in posti dove i soccorritori metterebbero a repentaglio la propria vita - Tutte le foto
  • ©Getty Images
    Oltre ai cani ad Amatrice sono presenti anche tre tre 'infermieri quadrupedi' ovvero dei veterinari nel caso gli animali si ferissero - Tutte le foto
  • ©Fotogramma
    Ma i cani non sono solo tra i soccorritori. Tra le macerie capita anche di trovare animali da salvare, come in questo caso ad Amatrice - Tutte le foto