Strage di Bologna, Mattarella: "Batteremo follia del terrorismo". FOTO

Il messaggio del presidente della Repubblica nel 36esimo anniversario della bomba in stazione che uccise 85 persone: "Raggiungere piena verità". Al corteo ha preso parte anche la comunità islamica. GALLERY - VIDEO

  • ©ANSA
    Come ogni 2 agosto si rinnova oggi a Bologna la memoria della Strage della stazione del 1980, dove 85 persone furono uccise da una bomba, sui cui mandanti è ancora polemica. Sono stati invece condannati all'ergastolo in via definitiva come esecutori materiali gli ex Nar Giuseppe Valerio Fioravanti e Francesca Mambro insieme all'altro ex Nar Luigi Ciavardini, all'epoca della strage 17enne, condannato a 30 anni. I familiari delle vittime hanno ottenuto lo scorso anno l'introduzione del reato di depistaggio - - La strage alla stazione
  • ©ANSA
    Alle 10.25, l'orario dello scoppio della bomba, c'è stato un minuto di silenzio - VIDEO
  • ©ANSA
    "La strage di Bologna era iscritta in una strategia che mirava a destabilizzare le istituzioni e la sua matrice è stata accertata dalle conclusioni giudiziarie. Permangono ancora domande senza risposta e la memoria è anche sostegno a non dimettere gli sforzi per andare avanti e raggiungere quella piena verità" scrive nel messaggio nel messaggio inviato a Paolo Bolognesi, presidente Associazione familiari delle vittime, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella - Il minuto di silenzio
  • ©ANSA
    Anche la comunità islamica di Bologna ha partecipato al corteo per la memoria del 36mo anniversario della strage alla stazione. Un gruppo di esponenti della comunità ha sfilato con uno striscione con la scritta "Contro tutti i terrorismi"
  • ©ANSA
    "Il terrorismo - che il nostro Paese ha conosciuto e sconfitto grazie alla sua unita' e alla fedelta', mai venuta meno, ai principi della democrazia e del diritto - oggi si manifesta nel mondo in forme nuove e con una ferocia non certo inferiore" ha continuato Mattarella - La strage alla stazione di Bologna
  • ©ANSA
    E ancora: "Il senso di umanità che ci lega e i valori democratici che poggiano sul valore assoluto della persona ci daranno la forza per battere la follia distruttrice dei nuovi seminatori di morte" - Il minuto di silenzio