Roma, trans ucciso e abbandonato in un sacco di rifiuti

Il ritrovamento in via Mazzeo di Ricco, in un'area verde nei pressi di una stradina residenziale nel quartiere di Settecamini. La procura di Roma ha aperto un'inchiesta per omicidio volontario

  • ©ANSA
    E' stato ucciso con colpi ripetuti alla testa, avvolto in un piumone e messo in un sacco dell' immondizia nero e gettato, come fosse un rifiuto. E' morto così Batista Thiago Fernando, un transessuale brasiliano di 30 anni
  • ©ANSA
    La procura di Roma ha aperto un'inchiesta per omicidio volontario e la squadra mobile sta indagando nel mondo della prostituzione
  • ©ANSA
    Non si esclude che ad ucciderlo con ripetuti colpi possa essere stato un cliente che poi si e' disfatto del corpo, gettandolo vicino ad alcuni cassonetti dei rifiuti. Ora è caccia all'uomo
  • ©ANSA
    A dare l'allarme stamattina intorno alle 11.30 è stato un condomino di via Mazzeo di Ricco, una stradina residenziale nel quartiere di Settecamini, che ha notato un uomo gettare davanti ai caseggiati, su un'area verde, il sacco contenente il corpo senza vita della vittima. Il testimone, che è stato sentito dalla polizia, ha assistito alla scena e, insospettitosi, ha chiamato gli agenti e permesso loro di ritrovare il cadavere nel campo di fronte al condominio