Lo studente Usa è morto annegato: la conferma dall'autopsia

L'esame autoptico ha confermato la presenza di acqua nei polmoni di Beau Solomon; si esclude che fosse già morto nel momento in cui è stato spinto nel fiume. I genitori del 19enne da Papa Francesco. FOTO - VIDEO 1 - 2

  • ©LaPresse
    E' morto per annegamento Beau Solomon, lo studente americano spinto nel Tevere da Massimo Galioto la notte tra il 30 e il primo luglio scorso. E' quanto emerge dall'autopsia disposta dalla Procura di Roma. (Nella foto, i genitori del giovane ricevuti da Papa Francesco) - - Video
  • ©Fotogramma
    Derubato e poi buttato nel Tevere. Questa per gli inquirenti la fine di Beau Solomon, il giovane studente americano scomparso nella Capitale e poi trovato cadavere nel fiume - Sky TG24 sulle sponde del Tevere
  • ©LaPresse
    Per la morte del giovane, il cui cadavere è stato trovato nel Tevere, è stato fermato Massimo Galioto, senzatetto di 41 anni - Video
  • ©LaPresse
    Secondo gli inquirenti, lo studente Usa appariva ubriaco e barcollante quando ha raggiunto la banchina del Tevere. Qui Il ragazzo americano sarebbe stato abbordato da due persone con l'intento di derubarlo - Video
  • ©LaPresse
    Poi, secondo quanto raccontato dallo stesso Galiotto agli inquirenti, il senzatetto avrebbe avuto con l'americano una violenta discussione e quando Solomon è caduto in acqua l'uomo non si è dato alla fuga né ha lanciato un allarme, ma è tornato a dormire - Testimonianze di studenti Usa lontano da casa
  • ©Fotogramma
    I genitori del giovane sono arrivati a Roma dove, questa mattina, sono stati ricevuti da Papa Francesco