Doping, Sharapova squalificata per 2 anni: "Farò appello". FOTO

La tennista russa ha assunto un farmaco contro il diabete che rientra nelle sostanze proibite

  • ©Getty Images
    Sono due gli anni di squalifica per la tennista russa Maria Sharapova, che a marzo ha annunciato di essere risultata positiva a un test antidoping durante gli Australian Open a causa di un farmaco contro il diabete. Il provvedimento scatta a partire dallo scorso 26 gennaio. Nella foto la conferenza stampa del 7 marzo a Los Angeles, convocata dalla Sharapova per dare la notizia - Maria Sharapova positiva all'antidoping agli Australian Open. FOTO
  • ©Getty Images
    ''Mi appellerò contro questa squalifica dura e ingiusta - ha detto la tennista - Il tribunale ha riconosciuto la mia condotta non intenzionale rigettando così la richiesta della federazione che aveva chiesto di sospendermi addirittura per quattro anni'' - Doping, Kostner squalificata per 16 mesi
  • ©Getty Images
    La Sharapova, a marzo, aveva spiegato che prendeva quel farmaco contro il diabete da 10 anni e che non era consapevole che qualche mese prima fosse stato inserito nella lista delle sostanze proibite - Maria Sharapova positiva all'antidoping agli Australian Open. FOTO
  • ©Getty Images
    La Sharapova aveva raccontato di aver ricevuto, il 22 dicembre 2015, una lettera dall’ITF (International Tennis Federation) con l’aggiornamento della lista dei farmaci proibiti: “La responsabilità è mia, non dei medici - aveva precisato - Purtroppo non ho aperto il link” - Doping, Kostner squalificata per 16 mesi