Papa Francesco, visita a sorpresa al santuario di Greccio. FOTO

Fuori programma di Bergoglio: è arrivato a Rieti a bordo della sua auto e, dopo aver incontrato il vescovo, ha raggiunto il paese, a pochi chilometri dal capoluogo sabino, in cui san Francesco diede vita alla tradizione del presepe. La Santa Sede: visita breve, in forma molto riservata, per una "preghiera personale"

  • Fuori programma di Papa Francesco: il Pontefice è arrivato a sorpresa a Rieti e poi ha visitato il santuario di Greccio, a pochi chilometri dal capoluogo sabino –
    ©ANSA
    Fuori programma di Papa Francesco: il Pontefice è arrivato a sorpresa a Rieti e poi ha visitato il santuario di Greccio, a pochi chilometri dal capoluogo sabino – Papa Francesco, lo speciale
  • La visita a sorpresa è stata confermata dalla Santa Sede solo nel tardo pomeriggio, quando ormai Bergoglio aveva lasciato Greccio –
    ©ANSA
    La visita a sorpresa è stata confermata dalla Santa Sede solo nel tardo pomeriggio, quando ormai Bergoglio aveva lasciato Greccio – Papa: “L’indifferenza è nemica della pace, crea barriere e paure”
  • Il Papa è arrivato a Rieti intorno alle 13 del 4 gennaio a bordo della sua consueta Ford Focus, che per l'occasione aveva una targa italiana e non della Città del Vaticano. Francesco ha lasciato il santuario intorno alle 15.30 –
    ©ANSA
    Il Papa è arrivato a Rieti intorno alle 13 del 4 gennaio a bordo della sua consueta Ford Focus, che per l'occasione aveva una targa italiana e non della Città del Vaticano. Francesco ha lasciato il santuario intorno alle 15.30 – Il Papa: non perdere fiducia nella famiglia, il mondo ne ha bisogno
  • Bergoglio, insieme ai frati, ha pregato nella grotta del presepe: qui, nella notte di Natale del 1223, San Francesco rappresentò la natività con personaggi viventi e diede vita alla tradizione del presepe –
    ©ANSA
    Bergoglio, insieme ai frati, ha pregato nella grotta del presepe: qui, nella notte di Natale del 1223, San Francesco rappresentò la natività con personaggi viventi e diede vita alla tradizione del presepe – Il Papa: "Cristiani perseguitati con il silenzio vergognoso di tanti"
  • Il Pontefice ha incontrato e salutato anche i ragazzi che partecipavano al Meeting Giovani Greccio 2016, in corso nell'oasi francescana, e alcuni pellegrini che per caso stavano visitando il santuario. Ai giovani il Papa ha detto di approcciarsi alla vita con umiltà, ricordando che con la fede si supera ogni difficoltà –
    ©ANSA
    Il Pontefice ha incontrato e salutato anche i ragazzi che partecipavano al Meeting Giovani Greccio 2016, in corso nell'oasi francescana, e alcuni pellegrini che per caso stavano visitando il santuario. Ai giovani il Papa ha detto di approcciarsi alla vita con umiltà, ricordando che con la fede si supera ogni difficoltà – Papa Francesco, lo speciale
  • "Ringrazio il signore per questa gioia e gli chiedo di benedire la chiesa, il vescovo di Rieti, i frati, i fedeli, e aiutarci tutti a scoprire la stella e cercare il bambino”, ha scritto il Papa di suo pugno nel libro delle firme del santuario francescano di Greccio. Parole, le sue, ispirate alla natività e all'Epifania –
    ©ANSA
    "Ringrazio il signore per questa gioia e gli chiedo di benedire la chiesa, il vescovo di Rieti, i frati, i fedeli, e aiutarci tutti a scoprire la stella e cercare il bambino”, ha scritto il Papa di suo pugno nel libro delle firme del santuario francescano di Greccio. Parole, le sue, ispirate alla natività e all'Epifania – http://tg24.sky.it/tg24/mondo/2015/12/25/Papa_francesco_messaggio_natale_urbi_et_orbi.html
  • Prima di arrivare nel santuario, Francesco ha avuto un colloquio in Curia con il vescovo di Rieti, monsignor Domenico Pompili. Quella del Papa a Greccio è stata una visita breve, in forma molto riservata, per una "preghiera personale", ha fatto sapere la Santa Sede –
    ©ANSA
    Prima di arrivare nel santuario, Francesco ha avuto un colloquio in Curia con il vescovo di Rieti, monsignor Domenico Pompili. Quella del Papa a Greccio è stata una visita breve, in forma molto riservata, per una "preghiera personale", ha fatto sapere la Santa Sede – Giubileo, Francesco apre la Porta Santa di San Giovanni in Laterano
  • Il Pontefice ha lasciato il santuario dopo aver visitato ed essersi raccolto in preghiera negli stessi luoghi che nel gennaio del 1983 videro anche Papa Wojtyla –
    ©ANSA
    Il Pontefice ha lasciato il santuario dopo aver visitato ed essersi raccolto in preghiera negli stessi luoghi che nel gennaio del 1983 videro anche Papa Wojtyla – Roncalli e Wojtyla santi: tutte le foto
  • Papa Wojtyla il 2 gennaio 1983 a Rieti prima della visita al santuario francescano di Greccio –
    ©ANSA
    Papa Wojtyla il 2 gennaio 1983 a Rieti prima della visita al santuario francescano di Greccio – Il Papa apre la Porta Santa: è iniziato il Giubileo
  • Bergoglio si è soffermato davanti all'affresco di scuola Giottesca del XIV secolo che rappresenta il Natale di Betlemme e di Greccio. Del fuori programma era a conoscenza, da pochi giorni e senza alcuna certezza, solo il vescovo di Rieti e, da poche ore prima della visita, anche il padre guardiano di Greccio, Alfredo Silvestri –
    ©ANSA
    Bergoglio si è soffermato davanti all'affresco di scuola Giottesca del XIV secolo che rappresenta il Natale di Betlemme e di Greccio. Del fuori programma era a conoscenza, da pochi giorni e senza alcuna certezza, solo il vescovo di Rieti e, da poche ore prima della visita, anche il padre guardiano di Greccio, Alfredo Silvestri – Tutte le notizie su Papa Francesco
  • "Una grandissima emozione per me e per coloro che hanno avuto modo di incontrare Papa Francesco", ha commentato il vescovo Pompili. “Il Papa – ha aggiunto – è rimasto molto colpito dalla bellezza dei luoghi e anche dalla loro semplicità. Era un suo grande desiderio visitare il luogo dove San Francesco rappresentò il primo presepe vivente” –
    ©ANSA
    "Una grandissima emozione per me e per coloro che hanno avuto modo di incontrare Papa Francesco", ha commentato il vescovo Pompili. “Il Papa – ha aggiunto – è rimasto molto colpito dalla bellezza dei luoghi e anche dalla loro semplicità. Era un suo grande desiderio visitare il luogo dove San Francesco rappresentò il primo presepe vivente” – Papa Francesco, lo speciale