Funerali Krizia: "Milano troverà il modo di ricordarla", dice Pisapia

Chiesa gremita per l'ultimo saluto alla stilista. Tra le persone a renderle omaggio, oltre ai familiari, Alba Parietti, Jo Squillo, Rosita Missoni, Raffaella Curiel e il presidente onorario della Camera della moda, Beppe Modenesi. 2Era una persona molto generosa, il bene comune era per lei punto di riferimento", ricorda il sindaco del capoluogo lombardo. FOTO - VIDEO

  • ©ANSA
    Chiesa di Sant'Angelo gremita per l'ultimo saluto a Krizia, nome d'arte della stilista Maria Mandelli. Tante le persone del mondo dello spettacolo e della moda presenti alle esequie (nella foto Alba Parietti) - Il servizio di Sky TG24
  • ©ANSA
    Krizia è scomparsa il 6 dicembre a causa di un malore improvviso nella sua casa di Milano. Aveva 90 anni - Addio a Krizia
  • ©ANSA
    Milano "sicuramente troverà il modo per ricordare" Krizia, ha detto il sindaco, Giuliano Pisapia, al suo arrivo insieme alla moglie ai funerali della stilista Mariuccia Mandelli, in arte Krizia - La stilista è scomparsa a causa di un malore improvviso
  • ©ANSA
    Sul come, ha proseguito il primo cittadino, "è una decisione su cui bisogna riflettere non nell'immediatezza del dolore ma con serenità, parlando soprattutto con i suoi familiari e le persone che le sono state vicino fino all'ultimo giorno" - (nella foto il presidente onorario della camera della moda, Beppe Modenesi) Addio a Krizia, protagonista del Made in Italy
  • ©ANSA
    Krizia, ha ricordato Pisapia, era "una persona che ha dato tanto alla moda, tantissimo allo stile italiano, conosciuta in tutto il modo ma sempre col pensiero alla nostra città. Il bene comune era per lei punto di riferimento" - (nella foto Aldo Pinto, marito di Krizia) Krizia aveva 90 anni
  • ©ANSA
    La stilista che ha vestito donne forti come lei (un esempio per tutti, a Lady Diana piaceva molto la sua maglieria) amava la figura della pantera, animale così affine a lei tanto da farne il suo portafortuna e uno dei suoi motivi iconici, sempre presente, stampato o ricamato su maglie e abiti - (nella foto Jo Squillo) La moda perde uno dei suoi punti di riferimento
  • ©ANSA
    Negli anni Sessanta, assieme ad un pugno di altri grandi stilisti, pionieri del made in Italy, era partita con la sua moda fatta di lame' plissettato, pantaloni alla cavallerizza, shorts e giacche-kimono con spalloni esagerati, alla conquista del mondo - (nella foto Rosita Missoni con la nipote) Krizia è scomparsa il 6 dicembre
  • ©ANSA
    Una fenice, uccello mitologico che risorge dalle proprie ceneri, era invece nelle vetrine del negozio Krizia di Milano da settembre 2014, per indicare il nuovo corso del marchio di moda, acquisito nel febbraio 2014 dalla Shenzen Marisfrolg Fashion di Zhu Chong Yun - Nella foto, Carolina Rosi (destra), nipote di Krizia Lo scorso anno, la cessione all'impero cinese
  • ©ANSA
    Il marchio Krizia è stato comprato da Zhu Chong Yun, una ricca imprenditrice cinese e designer di Shenzhen, che in Cina con i suoi brand è un colosso della moda: 2,6 miliardi di renminbi di fatturato e 5.000 dipendenti - Nella foto, la stilista Raffaella Curiel La maison italiana è stata acquistata dall'azienda asiatica attiva nel mercato del pret-a-porter.