One Photo for Every One, foto in mostra contro la mortalità infantile

Dall'11 al 19 dicembre, l'associazione culturale WSP photography organizza a Roma un'esposizione con vendita benefica delle immagini. Il ricavato andrà a sostenere la campagna globale di Save the Children che aiuta mamme e bambini a migliorare le proprie condizioni di vita. Ecco alcuni degli scatti d'autore esposti che sarà possibile ammirare e acquistare. FOTO

  • Una mostra e una vendita fotografica di beneficenza: dall'11 al 19 dicembre, l'associazione culturale WSP photography organizza a Roma un'esposizione con vendita benefica degli scatti. Il ricavato andrà a sostenere la campagna globale di Save the Children contro la mortalità infantile (© Annalisa Natali Murri - Sao Paulo, Brasile, 2013. Vila Madalena) - Il comunicato stampa ufficiale dell'iniziativa
  • La mostra si intitola “One Photo for Every One” e tutte le immagini esposte, donate dagli autori, saranno in vendita. Il ricavato servirà a sostenere la campagna Every One di Save the Children che aiuta mamme e bambini a migliorare le proprie condizioni di vita (© Fausto Podavini - Etiopia 2015. Periferia di Axum. Una sposa si fa lavare il seno prima di allattare suo figlio di pochi mesi) - Fausto Podavini vince il World Press Photo
  • L'inaugurazione è in programma venerdì 11 dicembre alle ore 19.30 negli spazi della sede di WSP photography, in via Costanzo Clodio a Roma (© Fabio Bucciarelli - Siria, Aleppo. Una donna anziana con le borse della spesa attraversa una strada accanto ad un lungo telo nero che separa l'area dal fuoco dei cecchini delle forze governative siriane) - Lo scatto di Fabio Bucciarelli premiato al WPP
  • Tutti gli scatti esposti e in vendita sono stati donati dagli autori: il ricavato dell'iniziativa sarà devoluto alla campagna che l'Organizzazione internazionale porta avanti per dire basta alla mortalità infantile (© Valerio Bispuri - Gypsies, Campo Rom, Bosnia, 2005) - Bispuri protagonista di "Fotografi" su Sky Arte
  • Every One di Save the Children da anni si impegna in tutto il mondo per garantire cibo, cure mediche e salute a mamme e bambini, battendosi per salvare vite e mobilitare sempre più persone su questo argomento (© Myriam Meloni - Dal progetto "Le cose importanti si dicono a voce bassa") - Myriam Meloni tra i finalisti del Sony World Photography
  • “One Photo for Every One” nasce da un’idea di WSP Photography con l’intento di creare un momento di condivisione e conoscenza per sensibilizzare su un tema drammatico come la mortalità infantile (© Paolo Marchetti - Brasile, nello stato del Ceara. Sulle dune di Jericoacoara. Gennaio 2011) - FotoLeggendo 2015, a Roma scatti d'autore e "da leggere"
  • Tanti i fotografi che hanno aderito al progetto. Ecco alcuni degli scatti esposti che sarà possibile acquistare (© Alessandro Grassani - Asia, Mongolia. Erdene Tuya, 29 anni, insieme con il figlio Tuvchinj, 3 anni, appena prima di andare dormire. Questa famiglia vive ai margini della società, insieme al loro gregge di pecore. Negli ultimi tre inverni, le rigide condizioni meteorologiche, hanno causato la morte di metà delle mandrie della famiglia) - Fotografia per i diritti umani, Prisma Photo Contest in mostra a Venezia
  • Grazie alla vendita delle fotografie in mostra, “One Photo for Every One” offrirà al pubblico la possibilità di acquistare una foto d’autore (© Lucia Perrotta - Maha Kumbh Mela, Allahabad, India, 2013) - Le donne e la guerra: orrore e poesia nelle foto di Pagetti
  • Acquistando una delle fotografie in mostra si potrà soprattuto sostenere Save the Children nella lotta alla mortalità infantile: nel mondo ogni 5 secondi muore un bambino per cause facilmente prevenibili (© Albertina D'Urso - Champsasak. Laos. 2007. Lungo il Mekong) - Destination Hope, il diritto alla salute in mostra. FOTO
  • I fotografi e le fotografe hanno aderito al progetto impegnandosi in prima persona mettendo a disposizione le loro opere (© Fulvio Bugani – Indonesia, 2011. I pescatori di Lamalera) - "Routine is fantastic", donne in fuga dalle guerre. Foto
  • La mostra sarà aperta dall’11 al 19 dicembre, dal lunedì al venerdì, dalle 19 alle 21 e per tutta la sua durata sarà possibile acquistare le fotografie esposte o aderire al progetto attraverso una donazione libera (© Angelo Turetta – Roma, 1983. Cinecittà, il Teatro n.5. Il teatro di Fellini per le riprese dello spot Ford Sierra) - Shoot4Change, in tour con la fotografia sociale
  • Uno degli scatti in mostra (© Dario De Dominicis - Un gruppo di brasiliani indiani ha occupato un vecchio edificio coloniale abbandonato. Lottano per difendere questo spazio. Attivisti e movimenti popolari per i diritti umani si sono uniti alla lotta indiana. Alcuni di loro sono rimasti a dormire dentro il vecchio Museum. Nel marzo del 2013, la polizia in tenuta antisommossa ha invaso il complesso e tirato fuori alcune decine di indigeni che hanno pacificamente resistito. Rio de Janeiro luglio 2012) - Le donne e la guerra: orrore e poesia nelle foto di Pagetti
  • Le immagini in mostra e in vendita sono realizzate da autori da sempre impegnati nel raccontare diritti umani e tematiche sociali e nel dimostrare il valore che il reportage sociale può avere nel portare alla luce storie nascoste e dimenticate (© Daniela Silvestri – Hollókő, Ungheria, 2015. Un uomo in abiti tradizionali Paloc ripassa le movenze del ballo prima di esibirsi sul palco) - Il comunicato stampa ufficiale dell'iniziativa
  • La campagna Every One di Save the Children lotta per debellare la mortalità infantile. Ogni anno quasi 6 milioni di bambini sotto i 5 anni muoiono per cause facilmente prevenibili e per malattie curabili come malaria, morbillo, polmonite, complicazioni neonatali o una semplice dissenteria (© Pietro Masturzo - Goma, Nord Kivu, Repubblica Democratica del Congo. Luglio 2010. Donne di ritorno dal mercato) - Le donne e la guerra: orrore e poesia nelle foto di Pagetti
  • La malnutrizione è concausa della metà delle morti infantili. Le soluzioni per combattere questa piaga sono semplici e a basso costo: un sapone, una zanzariera, un vaccino (© Francesca Mancini - Dhaka, Bangladesh, 2001) - Fotografi senza frontiere. Una mostra a Roma
  • Nel 2009 Save the Children ha lanciato Every One, una campagna globale per dire basta alla mortalità infantile e garantire cibo, cure mediche e salute a bambini e donne in età riproduttiva, attraverso progetti di salute e nutrizione realizzati in 38 Paesi (© Giancarlo Ceraudo - L'Avana. Cuba. Backstage di un concerto nel quartiere del Vedado) - Destination Hope, il diritto alla salute in mostra. FOTO
  • La campagna Every One vuole contribuire al raggiungimento dell’Obiettivo di Sviluppo del Millennio di ridurre di due terzi la mortalità infantile e di tre quarti quella materna entro il 2015 (© Giovanni Marrozzini - Cameroon 2010. Bambino con mamba verde) - Save The Children: ogni anno muoiono 6,9 milioni di bimbi
  • Grazie alla campagna Every One, dal 2009 a oggi, nel nostro Paese, Save the Children Italia ha raccolto 8,5 milioni di euro tramite numerazione solidale e 7,5 milioni grazie al sostegno di oltre 30 aziende e fondazioni d’impresa (© Paolo Verzone - Cadets, Accademia Navale Francese) - Mediterranean Darkness: ritratti di donne, profughi e migranti
  • Quattro milioni di persone hanno sostenuto l’organizzazione e la campagna; 50 personalità del mondo dello spettacolo, dello sport, della musica e della cultura hanno prestato la loro voce e il loro volto a Every One (© Alessandro Penso - La spiaggia di Patrasso. Grecia, 2012) - "Mare Nostrum", in mostra facce e storie dal Mediterraneo
  • Oltre 1600 volontari di Save the Children si sono impegnati attivamente per promuovere la campagna su tutto il territorio nazionale in questi anni. La mostra “One Photo for Every One” resterà aperta a Roma dall'11 al 19 dicembre. Ecco uno degli scatti esposti che si potrà acquistare per sostenere il progetto (© Emiliano Mancuso - Stato d'Italia) - Mediterranean Darkness: ritratti di donne, profughi e migranti