Disagi nelle stazioni per lo sciopero dei treni: FOTO

La protesta nazionale del personale ferroviario è terminata alle ore 18. Ritardi e cancellazioni hanno interessato soprattutto il trasporto locale. L'astensione dal lavoro è stata indetta dai sindacati contro la privatizzazione, i turni eccessivi e per la sicurezza di lavoratori e passeggeri. GALLERY

  • ©ANSA
    27 novembre 2015. Treni fermi alla stazione di Milano Cadorna a causa dello sciopero indetto dalle organizzazioni sindacali (Cat, Cub e Usb Lavoro Privato) - Le modalità e le ragioni dello sciopero
  • ©ANSA
    Lo sciopero, iniziato ieri alle 21, è terminato alle 18 di venerdì 27 novembre - Le modalità e le ragioni dello sciopero
  • ©Fotogramma
    Disagi e cancellazione dei treni anche alla stazione di Milano Centrale - Le modalità e le ragioni dello sciopero
  • ©ANSA
    Lo sciopero nazionale del personale Trenitalia è stato indetto dai sindacati Cat Esecutivo Nazionale, Cub Trasporti e Usb Lavoro Privato contro la privatizzazione, contro i turni di lavoro eccessivi e per la sicurezza di lavoratori e passeggeri - Le modalità e le ragioni dello sciopero
  • ©ANSA
    Il gruppo Fs ha assicurato che durante lo sciopero sarebbero circolate regolarmente le Frecce - Le modalità e le ragioni dello sciopero
  • ©ANSA
    In ambito regionale, Trenitalia si è impegnata a offrire nel corso dello sciopero un adeguato livello di servizio anche al di fuori della fascia oraria di maggiore frequentazione (6.00/9.00) nella quale erano garantiti per legge i servizi minimi - Le modalità e le ragioni dello sciopero
  • ©ANSA
    Limitazioni sulle linee di trasporto lombarde. Trenord ha avvisato che i treni regionali, suburbani e a lunga percorrenza, così come i collegamenti aeroportuali con l'aeroporto di Malpensa (Malpensa Express e Malpensa-Bellinzona), avrebbero potuto subire ritardi, variazioni di percorso o cancellazioni - Le modalità e le ragioni dello sciopero