Il Papa: “La Chiesa sia controcorrente, lasci potere e ricchezze”

Il Pontefice apre il Convegno ecclesiale di Firenze: la nostra fede è rivoluzionaria, no all'ossessione per il denaro. Appello ai vescovi: vi chiedo di essere pastori, non di più. Davanti ai fedeli a Prato ha ricordato 7 lavoratori cinesi morti in un rogo nella zona industriale

  • "La nostra gioia è anche di andare controcorrente e di superare l'opinione corrente che, oggi come allora, non riesce a vedere in Gesù più che un profeta o un maestro". Papa Francesco lo esclama durante l'omelia della messa celebrata allo stadio 'Artemio Franchi' di Firenze, ultima tappa della sua visita pastorale nel capoluogo toscano, in occasione del Convegno Ecclesiale nazionale della Cei - Papa Francesco: "La Chiesa non sia ossessionata dal potere"
  • "La nostra gioia - prosegue il Pontefice - è riconoscere in Cristo la presenza di Dio, l'inviato del Padre, il Figlio venuto a farsi strumento di salvezza per l'umanità. Questa verità della fede è verità che scandalizza - osserva Francesco - perché chiede di credere in Gesù il quale, pur essendo Dio, si è svuotato, si è abbassato alla condizione di servo, fino alla morte di croce" - Papa Francesco: "La Chiesa non sia ossessionata dal potere"
  • Una grande folla ha accolto il Pontefice allo stadio Artemio Franchi di Firenze Papa Francesco: "La Chiesa non sia ossessionata dal potere"
  • L'ingresso di Papa Francesco nello stadio, dove con la papamobile ha fatto un giro tra la folla, è stato salutato con un boato da parte dei 52mila fedeli, in un tripudio di bandierine sventolate e applausi. Veri e propri cori da stadio hanno salutato il pontefice - Papa Francesco: "La Chiesa non sia ossessionata dal potere"
  • ©ANSA
    La visita pastorale di Papa Francesco in Toscana ha fatto tappa a Prato e Firenze, dove è ospite del Convegno Ecclesiale nazionale della Cei. Migliaia di fedeli lo hanno atteso per ore - Il Papa: "Combattere il cancro della corruzione e il veleno dell'illegalità"
  • ©Getty Images
    "Non dobbiamo essere ossessionati dal potere, anche quando questo prende il volto di un potere utile e funzionale all'immagine sociale della Chiesa. Se la Chiesa non assume i sentimenti di Gesù, si disorienta, perde il senso", ha detto Papa Francesco a Firenze - Papa Francesco: "Preferisco una Chiesa sporca che malata"
  • ©Getty Images
    "L'ho detto più volte e lo ripeto ancora oggi a voi: preferisco una Chiesa accidentata, ferita e sporca per essere uscita per le strade, piuttosto che una Chiesa malata per la chiusura e la comodità di aggrapparsi alle proprie sicurezze”, ha aggiunto il Pontefice - Papa Francesco: "La Chiesa non sia ossessionata dal potere"
  • ©Getty Images
    Bergoglio guarda gli affreschi nella cattedrale di Santa Maria del Fiore a Firenze. Papa Francesco è arrivato in piazza Duomo, nel capoluogo toscano, accolto dagli applausi della folla che lo ha atteso lungo il percorso nel centro storico - Papa Francesco: tutte le foto del pontificato di Bergoglio
  • ©Getty Images
    La papamobile si è fermata a fianco del Battistero accolta dal suono delle 'chiarine' di Palazzo Vecchio. All'interno del Battistero Francesco si è soffermato davanti alla 'Crocifissione bianca', il dipinto di Chagall esposto per l'occasione - Il Papa: "Combattere il cancro della corruzione e il veleno dell'illegalità"
  • ©ANSA
    Il Papa è uscito dal Duomo di Firenze dopo l'intervento di saluto al Convegno ecclesiale italiano accolto da un boato di applausi. Salito sulla papamobile insieme all'arcivescovo di Firenze cardinale Giuseppe Betori, è sceso dopo pochi metri per salutare un gruppo di fedeli davanti alla sede della Misericordia, l'antica confraternita fiorentina - Papa Francesco: "La Chiesa non sia ossessionata dal potere"
  • ©Getty Images
    Risalito poi a bordo si è diretto verso piazza Santissima Annunziata, sempre tra due ali di folla, dove incontra i malati nella basilica e pranzerà con i poveri alla mensa della Caritas - Papa Francesco: "Preferisco una Chiesa sporca che malata"
  • ©ANSA
    A Firenze nel pomeriggio il Papa celebra una messa, allo stadio, davanti a 52 mila fedeli. Il Pontefice è arrivato nel capoluogo in elicottero da Prato dove si era trattenuto un'ora e mezzo - Vatileaks, Francesco: rubare documenti è reato, atto deplorevole
  • ©ANSA
    Piazza del Duomo a Prato era gremita di fedeli dall'alba. Significativa la scelta del Papa in una città multietnica, primo distretto manifatturiero della moda, con una forte presenza di cinesi - Il Papa: "Combattere il cancro della corruzione e il veleno dell'illegalità"
  • ©Getty Images
    In piazza Duomo, fra i vari striscioni di saluto c'era anche un 'Benvenuto' in cinese. Durante il suo discorso ha interrotto la lettura del suo intervento e proseguendo a braccio, Francesco ha ricordato "i cinque uomini e le due donne di cittadinanza cinese morti due anni fa, a causa di un incendio nella zona industriale di Prato” - Papa Francesco: tutte le foto del pontificato di Bergoglio
  • ©Getty Images
    “Vivevano e dormivano - ha raccontato Francesco - all'interno del capannone industriale dove lavoravano, in un dormitorio ricavato in cartongesso. E' una tragedia dello sfruttamento delle condizioni umane di vita. Questo - ha sottolineato Francesco - non è un lavoro degno" - Due anni fa la tragedia di Prato
  • ©Getty Images
    Un lungo applauso della folla ha poi accolto la battuta del Pontefice, che si è definito "un pellegrino di passaggio, poca cosa, ma almeno la volontà c'è" - Papa: “Un credente non può parlare di povertà e vivere da faraone”
  • ©Getty Images
    Tra i fedeli molti immigrati, molte anche le bandiere che davano il benvenuto a Francesco con gli ideogrammi cinesi. Circa il 20 per cento della popolazione pratese è infatti straniera - Il Papa: "Combattere il cancro della corruzione e il veleno dell'illegalità"