Vaprio D'Adda, fiaccolata di solidarietà per l'uomo che ha ucciso il ladro

Decine di persone sono scese in strada nel piccolo comune del Milanese per manifestare il proprio sostegno al pensionato che ora è accusato di omicidio volontario. Quando il corteo è sfilato sotto la sua casa, il 65enne è uscito sul balcone per la salutare i sostenitori. FOTO - VIDEO

  • Un corteo è sfilato nella serata di martedì 20 ottobre sotto la casa del pensionato di Vaprio D'Adda (Milano) che ha sparato e ucciso un ladro nel suo appartamento ed è ora accusato di omicidio volontario. Al canto dell'Inno di Mameli da parte dei suoi concittadini, l’uomo e la sua famiglia sono usciti sul balcone a salutare e ringraziare - Uccide il ladro entrato in casa, l'accusa è di omicidio volontario
  • ©Fotogramma
    Il corteo si ferma davanti al portone della villetta e i manifestanti intonano l'inno nazionale. In quel momento la portafinestra al secondo piano si apre e al balcone si affaccia il 65enne che ha ucciso il ladro, accompagnato dai propri familiari - FOTO: i rilievi nella villetta
  • ©Fotogramma
    E' il momento culminante della manifestazione indetta da FdI in solidarietà all'uomo che a Vaprio D'Adda ha sparato, uccidendolo, a un ladro sorpreso in casa - Uccide il ladro entrato in casa, l'accusa è di omicidio volontario
  • ©Fotogramma
    Il corteo di solidarietà era capeggiato da Riccardo De Corato e Carlo Fidanza di Fratelli D'Italia. "Sei uno di noi", ha urlato la gente al sessantacinquenne, poi l'inno a squarciagola e un lungo applauso - FOTO: i rilievi nella villetta